venerdì 13 aprile 2007


Capitolo Centocinquantaquattresimo. Seconda Vita


Ieri, per un attimo, ho avuto una tentazione strana: se tutto in questa vita va a merda, perché non tentare con un'altra? Il che non chiede di aprire questioni religiose su suicidi, reincarnazioni o similari ma solo un account su SecondLife.
Se qui mi annoio, non sono trendy, non sono glamour, non sono fashion, perché non provare dall'altra parte, dove posso essere quello che voglio, anche quello che non sono?

Ho navigato qua e là, sorretta dal buon vecchio Google : in SecondLife c'è chi si è innamorato, arricchito, accasato, organizzato, politicizzato, lavato. Chi ha pianto, riso, sognato, ideato, scopato. C'è anche chi ha ucciso (questo in FirstLife, però).

La tentazione, ve lo giuro, di iniziare una nuova vita è stata forte. Poi mi è sorto un dubbio: ma di là sarà migliore? Nascondendomi dietro un avatar sarò una persona migliore? Le relazioni che ci sono di là sono migliori? Le persone sono migliori? Se tutto è come di qua, che senso ha andare di là?

Poi ho spento il PC.
Sono ancora di quà. Per l'aldilà c'è tempo.

1 Commenti:

  • qualcosa da dire ce l'ho...ottima scelta...anche perchè,essere quello che non si è alla fin fine è barare con se stessi...è anche vero che di la si scopa,ci si arricchisce,ci si accasa(di la...come nella vita reale)...ma preferisco essere lo stronzo che sono (..e te lo hai pensato)..come in effetti sono,con la mia faccia da culo,le mie note da culo,il mio blog da culo....ma questo,signori e signore è il mio culo,non cerco comprensione o consenso,sto bene così...se poi qualcuno apprezza queste note o il mio blog bene...sennò va bene lo stesso.
    come vedi non sto citando nessuno,se disturbo scusami...ciao
    scelta giusta

    Di Blogger noise sound nation, scritto alle 15/04/07, 12:58  

Se hai qualcosa da dire...

< Home