lunedì 3 ottobre 2005


Capitolo Centocinquesimo. Amarezza


Si può anche trascorrere il sabato notte e parte della domenica in ospedale, per un dolore al fianco che i medici non sanno spigare, ma stare soli, ad aspettare una persona che sarebbe dovuta venire, ma non è mai arrivata, è troppo.
Strano come certi rapporti si possano infrangere in un attimo.

3 Commenti:

  • .
    eh si... tanto lento e difficile costruire, quanto veloce e semplice distruggere.
    .

    Di Anonymous akira, scritto alle 03/10/05, 17:41  

  • .
    spero solo ora tu stia meglio.
    .

    Di Anonymous akira, scritto alle 03/10/05, 17:41  

  • In realtà il dolore continua, son tre giorni che faccio visite, nessuno trova la spiegazione.
    Mi manca il chirurgo domani: speriamo bene.

    In più stasera cercherò di ricucire il rapporto che sì è strappato, anche se so che quello che ritornerà saldo sarà solo l'apparenza. E' un mio limite, ma non sono più disponibile a chiudere un occhio su certe cose.

    Di Blogger alesssia, scritto alle 05/10/05, 16:48  

Se hai qualcosa da dire...

< Home