sabato 13 agosto 2005


Capitolo Novantacinquesimo. Partire


Questa è l'ultima serata di lavoro, poi sino a mercoledì prossimo venturo, il 24, panciolle.

Ora devo solo decidere cosa fare. La mia idea era quella di partire domattina zaino in spalla, arrivare a Savona, lanciarmi sull'Aurelia e mettere fuori il pollice: destination anywhere. Che poi non è così vero: ho due colleghe di lavoro che sono a Marina di Massa, che potrei andare a trovare, senza, per altro, sapere quanto farò loro piacere, e un altro collega poco più a sud, peccato che non sappia dove e che non riesca a contattarlo.

Il tutto solo perché non ho voglia di stare a Torino sino a mercoledì, quando l'amica L. potrà partire per le Cinque Terre. Sempre tenendo conto che mercoledì mattina, qualsiasi cosa accada, io sarò di nuovo per strada, braccio al vento, per raggiungere l'amica L. alle Cinque Terre.

Non lo so, sarò pazza, ma devo partire. E mi sa che, nonostante i cattivi auspici, lo farò.

2 Commenti:

  • .
    mi scrivi altrove di una mail che mi hai mandato... a me non è giunto nulla... acc!

    cmq... se senti di partire parti.

    Di Anonymous akira, scritto alle 13/08/05, 21:17  

  • Devo aver fatto qualche casino da qualche parte con l'indirizzo...

    Comunque non partirò: non ho un compagno di viaggio, non ho nessuno da raggiungere e il metereologo non mi ha dato buone notizie.

    I cattivi auspici hanno avuto la meglio...

    Di Blogger alesssia, scritto alle 14/08/05, 02:49  

Se hai qualcosa da dire...

< Home