venerdì 5 agosto 2005


Capitolo Novantaquattresimo. CuoreBatticuore


Già sapendo che quest'anno le mie vacanze, causa mancanza di un compagno di viaggio, salteranno, non ho saputo resistere alla tentazione di farmi tre giorni bivaccando alle Cinque Terre con la mia migliorissima amica.

Risultato? Ho incontrato l'uomo della mia vita, un venticinquenne di Milano.
Peccato aver passato poco tempo insieme, peccato sia stata solo l'avventura di una notte. Ma ci siamo già telefonati: ci saranno speranze?

3 Commenti:

  • .
    beh... in bocca al lupo con il fanciullo!

    aspetterò in un angolino! :D

    Di Anonymous akira, scritto alle 09/08/05, 11:12  

  • A volte succede qualcosa di dolce e fatale..
    Credo il trucco sia semrpe quello di non crederci troppo.. e magari funziona.. se si carica di aspettattive una piantina dal fusto troppo giovane si rischia solo di spezzarla..
    Finite le vacanze?

    Di Anonymous Lycaone, scritto alle 09/08/05, 11:25  

  • In realtà sono la persona più disillusa del mondo.
    Nessuna speranza, nessuna aspettativa: si prende quello che viene.
    Come dice il proverbio: Chi s'accontenta gode. Anche se così così!

    Di Blogger alesssia, scritto alle 09/08/05, 11:46  

Se hai qualcosa da dire...

< Home