giovedì 7 luglio 2005


Capitolo Ottantanovesimo. Di biblioteche, istruzioni e intuizioni


Un destino particolarmente poco beffardo ha voluto concedermi questo lavoro da bibliotecaria, nella facoltà che meno ci azzecca con la mia, che ben venga son soldi, ma che, prima di tutto, stimola la mia capacità di adattamento, il mio spirito di intraprendenza e la mia faccia tosta.

Mi sono gia fatto una sessantina di ore qui dentro con le seguenti informazioni:
1. facciamo le fotocopie e le facciamo pagare (quanto? come funziona una fotocopiatrice ad un livello un po' più che base?)
2. questi sono i libri che diamo in consultazione, alcuni vanno in prestito secondo un sistema di precedenze (quali volumi? quali precedenze?)
3. esiste un quaderno dove segnare il prestito, ma non sappiamo dove sia (ma dovrei saperlo io?)
4. esistone delle riviste che sono presenti in alcune annate, non necessariamente complete, contenute in questo catalogo (cartaceo)
5. se la rivista che contiene l'articolo cercato non è presente verifichiamo prima che non sia presente in rete e poi ne facciamo richiesta ad una biblioteca che la possiede (come? su quale motore di ricerca? secondo quale sistema?)

Fortunatamente sino ad ora me la sono cavata, soprattutto grazie agli studenti, che hanno dimostrato una pazienza infinita e che, a volte e a ragione, mi hanno trattato anche da cretina fatta e finita: in solo cinquantadue ore di servizio avevo chiarito i dubbi relativi alle prime quattro informazioni, ora, al tramonto della cinquantanovesima anche l'ultimo.
Devo solo scoprire tutto quello che non mi è stato detto: ce la posso fare, me sento.

Qualcuno incroci le dita, sto soccombendo sotto la carta.

2 Commenti:

  • Dai... tanto le riviste non è che siano così richieste in quella biblioteca... :)

    Di Anonymous ThinkAlone, scritto alle 09/07/05, 21:44  

  • Peccato che le unice due riviste che mi abbiano chiesto si trovassero una in un altro locale che non sono come si raggiunga e, una volta raggiunto, con quale delle trecento chiavi in mio possesso vi si acceda, l'altra in uno scaffale diverso da quello segnato sul catalogo. La solita fortunella!

    Di Blogger alesssia, scritto alle 11/07/05, 09:39  

Se hai qualcosa da dire...

< Home